domenica 11 dicembre 2011

DI FORNELLI E DI CUCINA....


La cucina è un luogo affascinante...per i suoi profumi, l'allegro disordine che si crea quando si cucina, la ricerca affannosa della spezia giusta all'ultimo minuto, raccogliere con la punta del cucchiaio il sugo che sfrigola per assaggiarlo, degustare il vino che presto accompagnerà la cena....consumare fra una pentola e l'altra uno stuzzicante aperitivo....trovo che siano gesti intimi e assolutamente irrinunciabili.
Mi piace condividere il piccolo spazio fra i fornelli e poi sedersi a tavola con le candele accese e mille argomenti da argomentare....questo piatto mi piace, per la sua semplicità, per i suoi sapori forti e determinati, come la persona che lo ha cucinato per me.....
La lista della spesa è per 2 persone:
  • pomodorini pachino
  • olive verdi piccanti
  • fiori di cappero
  • aglio
  • 2 acciughine
  • olio extra vergine
  • origano (una mia aggiunta alla ricetta originale)
Tagliate in 4 i pomodorini dopo averli lavati e asciugati. Private le olive del nocciolo e tagliatele a pezzetti. Private i fiori di cappero del gambo e unite gli ingredienti in una padella nella quale avrete fatto scaldare un paio di cucchiai di olio evo e fatto sciogliere le acciughe. Lasciate consumare a fuoco vivace per i primi minuti, poi abbassate la fiamma, aggiungete uno spicchio d'aglio e lasciate cuocere per altri 10 minuti, fino a quando il condimento non si sarà amalgamato.
Nel frattempo fate cuocere in abbondante acqua salata il formato di pasta che preferite....io penne rigate...scolate, risottate per pochi minuti la pasta con il suo condimento, una leggera spolverata di origano, un giro di olio evo e bon appetit.

7 commenti:

  1. Sapori forti e determinati, eh..?,-)
    Certo che deve proprio meritare, 'sta pasta...;-)
    Beh, sono contenta di legger un bel post sereno, per un piatto...forte e determinato!
    UN abbraccio, paola!
    cinzia

    RispondiElimina
  2. Ciao Paola!!! Un condimento perfetto per un piatto di pasta perfetto!!! Che bello leggerti!
    Un grande abbraccio Arianna

    RispondiElimina
  3. Mi sa che 'sto "piatto" forte e determinato sarebbe da conoscere ;o)
    Che bello leggerti serena !!
    Un abbraccione, Rosanna

    RispondiElimina
  4. Mmm... irei molto appetitoso e giustamente piccante!
    E due acciughine nel soffritto no?

    RispondiElimina
  5. ...ecco ho dimenticato le acciughine!!! Prof sono una allieva distratta!

    RispondiElimina
  6. Passo per avvertirti, che la Community di Cucina Italiana ha prodotto un Calendario 2012 in pdf ed un relativo librino pdf legati all'iniziativa di raccolta fondi per i bambini di Rocchetta di Vara alluvionati il 25 ottobre, sono pronti. Puoi aiutarci a fare il passaparola scrivendo un post e parlandone ai tuoi amici non bloggers?
    Tutti i particolari sono sul mio blog nel post:
    La Community di Cucina Italiana per Rocchetta di Vara

    RispondiElimina
  7. Questo piatto è forte, determinato...e mi sembra pure piuttosto affascinante!
    Brava Paola, sono felice di rileggerti...in cucina! :D
    Un abbraccio forte
    P.

    RispondiElimina

Ciao! Sarò felice di leggere un tuo commento o un semplice saluto.
Se non hai un blogger account clicca su nome/url e lascia un segno del tuo passaggio.